17:02 - lunedì, 22 Aprile 2024

Esami

La valutazione periodica del livello di formazione viene effettuata dai docenti sulla base della partecipazione attiva degli studenti ai seminari teorici e clinici, come pure sulla base degli elaborati scritti presentati ai seminari e dall’andamento delle supervisioni individuali. Ogni studente è affidato ad uno dei docenti dell’Istituto con funzione di Tutor responsabile della sua formazione.

Al termine di ogni annualità accademica è previsto un esame che valuti le capacità di apprendimento ed integrazione dei contenuti teorici e tecnici, le abilità di confrontare modelli e metodologie rilevandone le criticità e riconoscendone le applicazioni cliniche.

A completamento degli esami annuali previsti dall’Istituto e delle supervisioni dei casi clinici seguiti per un minimo di 80 ore a ciascuno studente viene chiesto di scrivere un saggio sul suo lavoro clinico, di una lunghezza compresa tra 7500 e 10000 parole per l’esame finale di Specializzazione. Questo saggio deve essere incentrato sul lavoro fatto con un caso seguito e dovrà comprendere anche una concettualizzazione che mostri una comprensione del processo analitico dell’analizzando e del lavoro intrapreso. Ciò può essere messo in relazione, dove risulti utile, alla letteratura psicoanalitica e ad altri studi e ricerche cliniche.

 

La valutazione del lavoro finale insieme ad un resoconto scritto da parte dei supervisori consentirà al Direttore e al Comitato di Training dell’Istituto di conferire allo studente il Diploma in Psicoterapia Psicoanalitica.