17:51 - martedì, 29 Novembre 2022

Geografie della Psicoanalisi – Still life. Ai confini tra il vivere e il morire, 26 e 27 novembre 2022

ORI GERSHT

Sede: SOCIETA’ PSICOANALITICA ITALIANA
online su piattaforma zoom
Via Panama 48, 00198 ROMA

Evento ibrido in presenza e online tramite piattaforma zoom. Il link verrà inviato il 25  novembre
POSTI DISPONIBILI: 100 (al  termine sarà possibile solo la partecipazione online)
Con TRADUZIONE SIMULTANEA delle relazioni e della discussione

Giornata della ricerca e dello stato dei gruppi di ricerca della SPI
All’evento possono partecipare i Soci, i Candidati della SPI e gli esterni.
La giornata della ricerca avrà come titolo:  Still life. Ai confini tra vivere e morire.
Avrà luogo a Roma (SPI – Via Panama 48) e online Sabato 26 e domenica 27 novembre 2022

Il tema della morte e le sue espressioni

Fin dall’inizio l’intento di Geografie della psicoanalisi è stato quello di approfondire il confronto tra le differenti culture e di affrontare le problematiche poste dalle trasformazioni del mondo contemporaneo.
Il tentativo è quello di tracciare una mappa della psiche basata sulle interconnessioni e interazioni generate dagli scambi e dalle contaminazioni che da sempre caratterizzano le storie dei popoli, ma che nell’era globale hanno assunto caratteri più evidenti, a volte generando conflittualità drammatiche ma spesso anche conformismi appiattenti le differenze.
Adoperare lo strumento psicoanalitico per capire queste dinamiche comporta l’abbandono di una visione rigida e predeterminata della dinamica psichica che si accontenti di applicare la teoria psicoanalitica nei diversi contesti senza tenere conto di come le caratteristiche antropologiche delle diverse culture e società costituiscano un filtro che può allargare il campo senza necessariamente mettere in dubbio la teoria ma spazializzandola in maniera più ricca e creativa.
Per consultare il sito, leggere il programma completo e per le iscrizioni cliccare QUI